Se i subagenti non si danno una svegliata…considerazioni sull'evoluzione della distribuzione assicurativa

16 Ottobre, 2014

Un dato ormai noto nel settore assicurativo è che negli ultimi 6 anni il numero di agenti si è ridotto da circa 30.000 a poco più di 26.000. Altrettanto note le cause di questo fenomeno: la sempre maggiore concentrazione del mercato (molti marchi storici oggi non esistono più), la crisi di redditività delle agenzie e le riorganizzazioni varie delle reti distributive da parte delle Compagnie (revoche di mandato e accorpamenti di agenzie) hanno determinato l’uscita dal mercato di ben 4.000 agenti.

Il grafico di seguito ci mostra in maniera incontrovertibile il fenomeno, che ha provocato tra le altre cose il crollo dei contribuenti del Fondo Pensioni Agenti, il suo squilibrio prospettico di bilancio (e forse il probabile prossimo fallimento).

Al contrario negli ultimi 6 anni il numero di broker è aumentato di 1.000 e sono state costituite 500 nuove società di brokeraggio.

Un aumento non sufficiente per dire che la maggior parte degli agenti si sono reinventati come broker. Molti agenti che hanno perso il mandato e non sono andati in pensione hanno infatti preferito iscriversi come collaboratore di agente o broker in sez. E del RUI, per i minori obblighi e l’organizzazione più snella che questo tipo di ruolo permette (ma dovendo accettare anche minori provvigioni).

Proprio su questo vasto universo di collaboratori di agenti e broker riscritti in sez. E (che costituiscono in termini di numero la maggior parte dell’attuale rete distributiva assicurativa italiana arrivando infatti alla considerevole cifra di 180.000 persone fisiche) nessuna analisi è stata ancora fatta.

Il numero di iscritti in sez. E da anni in forte crescita, come è possibile vedere nel grafico sotto, dal 2011 ha visto per la prima volta segni di flessione. Rispetto al 2011 è diminuito il numero di persone fisiche iscritte in sez. E, ma soprattutto (come dimostra il grafico qui sotto), è diminuito il numero di società subagenziali in maniera drastica (- 2.000 società in 2 anni).

 

Osservando le nuove iscrizioni e le cancellazioni nella sez. E del RUI negli ultimi 6 anni, si nota meglio come anche questa categoria di intermediari cominci a soffrire la crisi. Sono in particolare rallentate le iscrizioni in questa sezione, ma soprattutto sono aumentati i provvedimenti di cancellazione.

 

Che cosa sta succedendo?

Un primo dato su cui riflettere è il seguente:

Dalla fine del 2012 fino ad oggi e quindi da 2 anni non si è arrestato il calo delle tariffe RC Auto, ramo su cui è fortemente concentrato (e sbilanciato) il portafoglio degli iscritti in sez. E, in particolare dei subagenti. Il calo cumulato delle tariffe di circa il 5% in questi due anni ha determinato il calo medio delle provvigioni della stessa percentuale con picchi anche molto maggiori su determinate Compagnie. Il mercato non prevede tra l’altro ancora quando il calo si arresterà, la sempre maggiore concorrenza tra le Compagnie sull’RC Auto fa però pensare che nei prossimi anni il calo delle tariffe potrebbe arrivare anche al 20% medio con punte anche del 30% - 35%.

Per un subagente perdere il 30% - 35% del proprio fatturato significherebbe colpire a morte la redditività della propria impresa e chiudere bottega. Per questo bisogna reinventarsi e saper vendere anche altro, oltre che l’RC Auto.

La vendita dei rami danni che garantiscono un livello provvigionale molto più alto dell’RC Auto sono l’unica alternativa oggi immediatamente percorribile e dal nostro piccolo osservatorio l’ampia vendita del nostro ultimo libro “Diventare un Broker Professionista”, professione che storicamente si concentra di questi rami, indica l’interesse ad acquisire nuove competenze consulenziali e di vendita per sviluppare questi rami.

Un altro dato che rileviamo è l’enorme aumento degli aspiranti agenti. La partecipazione all’esame IVASS è più che raddoppiata negli ultimi 6 anni passando da meno di 3.000 a più di 6.000 candidati, come si può vedere nel grafico qui sotto. La maggior parte di questi candidati sono iscritti in sez. E. Ciò ci fa capire come molti vedano come  alternativa anche il salto di qualità ad agente per aspirare anche ad un maggiore livello provvigionale.

Il futuro va quindi verso una riduzione degli intermediari che operano nel settore assicurativo. Ciò aprirà però nuove opportunità per i più grandi e per coloro che si sapranno adattare ai nuovi tempi che assorbiranno i portafogli clienti di chi lascia.

 

Salvatore Infantino

 

Presidente

Insurance Lab

www.formazione-assicurativa.it


Commenti Facebook

Nostre News del settore

Seguici su twitter

Ultimi annunci in bacheca

  • [tutta Italia]
    Broker ricerca per conto di un TOP BRAND INTERNAZIONALE candidati nel settore ASSICURATIVO da avviare alla carriera di AGENTE.

    Le risorse si occuperanno di consulenza a clienti che ...
  • [centro]
    In Moore di Lombardi Alessandro, broker di assicurazioni indipendente in Prato (PO) operativo dal 2010, ricerca UNA persona da inserire per le seguenti mansioni:

    Compiti principali:
  • [tutta Italia]
    Società di brokeraggio assicurativo con sede a Treviso cerca:

    Addetto Ufficio Sinistri

    Requisiti
    Laurea in giurisprudenza o in discipline economiche
  • [nord]
    Sheltia Srl, broker assicurativo specializzato nel ramo vita, cerca tre consulenti assicurativi Senior per ampliamento rete commerciale nella città di Milano e Bergamo.

    Si ...
  • [tutta Italia]
    manager tecnico commerciale con esperienza ultraventennale nel reclutamento , formazione e sviluppo di intermediari sez a e b , esamina proposte .

    scrivere a vir1@outlook.it
  • [nord]
    Società di brokeraggio assicurativo internazionale ricerca per la sede di Milano una figura da inserire a tempo pieno con funzione di Account Executive e sviluppo nuova clientela. Si richiede ...
  • [tutta Italia]
    Opteven Assurances S.A, Compagnia di assicurazioni multinazionale in forte espansione a livello europeo e specializzata nelle garanzie per guasti elettromeccanici per gli autoveicoli, seleziona, su ...
  • []
  • [tutta Italia]
    CHI SIAMO:
    Compagnia Assicurativa danni costituita nel 1990, nel corso del tempo Global Assistance ha esteso la propria operatività a tutti i principali rami danni, proponendo alla clientela ...
  • [sud]
    Sei un intermediario assicurativo iscritto in sez.E?
    Plurimedia S.r.l. e Prima.it ti offrono UN’OPPORTUNITÀ DI LAVORO MAI VISTA PRIMA:

    ✅ Tariffa RC Auto ...
  • [nord]
    Assigeco Solutions,

    è una realtà in forte crescita, di un Gruppo costituitosi in oltre 30 anni di attività, che opera dal 2010. Siamo specializzati nella proposizione di servizi di ...
  • [nord]
    Ricercasi impiegato/a per ufficio sinistri rami elementari/rca/cvt da inserire all'interno del ns team di brokeraggio assicurativo.
    Richiedesi esperienza min triennale con uso gestionale ...
  • [centro]
    Ricerchiamo intermediari con cui costruire un progetto di sviluppo assicurativo nel settore autotrasporto del centro-nord Italia e Isole.
    Offriamo:
    - convenzioni e prodotti specifici ...
  • [centro]
    Sei un intermediario assicurativo iscritto in sez.E?
    Plurimedia S.r.l. e Prima.it ti offrono UN’OPPORTUNITÀ DI LAVORO MAI VISTA PRIMA:

    ✅ Tariffa RC Auto ...
  • [sud]
    Sei un intermediario assicurativo iscritto in sez.E?
    Plurimedia S.r.l. e Prima.it ti offrono UN’OPPORTUNITÀ DI LAVORO MAI VISTA PRIMA:

    ✅ Provvigioni più alte di ...

Altre notizie

  • ESAME IVASS 2014 - E' appena stata resa nota la DATA dell'esame scritto: 12 GIUGNO, ore 8.30 - Vedi
    L’IVASS, in grande anticipo, ha reso nota oggi la data e la sede della prova scritta dell’esame per l’iscrizione al RUI sez. A e B, che come lo scorso anno avrà luogo ...
  • Tutte le migliori offerte di lavoro di Giugno del Settore Assicurativo - Vedi
    LE NOSTRE OFFERTE DI LAVORO PER PROFILI COMMERCIALI   Groupama ricerca un: DISTRICT MANAGER (zona Friuli e Veneto Est) Sede di lavoro: Padova e Verona. La posizione ...
  • Come Lavorare per un Broker Internazionale - Vedi
    In Italia ci sono pochi broker assicurativi internazionali. I più grandi sono broker americani o inglesi che operano anche in Italia, ma esistono anche (pochi) broker italiani con ...
  • Le offerte di lavoro di Gennaio del Settore Assicurativo - Vedi
      ANNUNCI IN EVIDENZA Gruppo di rilevanza internazionale ricerca per le agenzie della Lombardia   Intermediari Assicurativi con esperienza nel comparto ...
  • Le offerte di lavoro di Novembre del Settore Assicurativo. In evidenza le ricerche di neolaureati di Allianz e AON - Vedi
    ANNUNCIO SPONSORIZZATO NESIOS SELEZIONA GLOBAL ACCOUNT Utilizzando la nostra Area Tecnica On Line e interfacciandoti direttamente con gli Specialist Nesios, potrai proporre ai tuoi ...